Vaginite

La vaginite (o vulvovaginite) è un'infiammazione della vagina che può causare prurito, dolore e perdite. Normalmente la causa va ricercata in uno squilibrio della flora batterica vaginale, in un'infezione batterica o in un cambiamento ormonale, come quello che si verifica durante la menopausa o la gravidanza. Il trattamento, dunque, dipende dal tipo di vaginite che si ha.

Vulvovaginite sintomi

I segni della vaginite sono:

  • cambiamento dell'odore, del colore e della quantità delle perdite vaginali;
  • prurito e irritazione;
  • fastidio e dolore durante il rapporto sessuale;
  • minzione dolorosa;
  • spotting.

In genere non è necessario vedere un medico ogni volta che avete prurito o perdite se i sintomi sono gli stessi di infezioni avute in precedenza e curate con successo o se siete sicuri che si tratti di una Candida.

Tipi di vaginiti

  • Vulvovaginite batterica

E' causata dall'eccessiva crescita dei batteri presenti nella flora vaginale. Generalmente i batteri buoni, i lattobacilli, superano di gran lunga quelli cattivi anaerobi. Uno squilibrio della flora batterica può favorire la proliferazione dei batteri cattivi e provocare l'infiammazione. Una vaginite batterica può causare perdite biancastre maleodoranti (come quello del pesce marcio).

Questo tipo di vaginite è causata da un organismo fungino, solitamente la Candida albicans. Un'infezione fungina, come la candida, porta a perdite bianche della consistenza simile a quella della ricotta.

  • Vaginite da Trichomonas vaginalis

E' un'infezione trasmessa sessualmente causata da un microscopico parassita unicellulare chiamato Trichomonas vaginalis e trasmessa attraverso rapporti sessuali con partner infetti. Un'infezione da Trichomonas comporta perdite a volte schiumose di colore giallo-verdognolo.

  • Vaginite non infettiva

Gli spray vaginali, lavande, saponi e detergenti profumati e prodotti spermicidi possono causare una reazione allergica o irritare la vulva e i tessuti vaginali.

I fattori che aumentano il rischio di sviluppare vaginiti comprendono:

  • cambiamenti ormonali, come quelli provocati dalla gravidanza, dalla pillola anticoncezionale o dalla menopausa;
  • vita sessuale attiva;
  • farmaci, come gli antibiotici o gli steroidi;
  • diabete;
  • uso di detergenti e prodotti troppo aggressivi;
  • utilizzo di un dispositivo intrauterino (IUD) per il controllo delle nascite.

Vulvovaginite rimedi

In base alla causa del disturbo il medico prescriverà la giusta terapia. Nel caso delle vaginiti batteriche vengono in genere prescritti metronidazolo o clindamicina; per la candida vaginale si prescrivono farmaci a base di miconazolo, clotrimazolo o tioconazolo oppure con il fluconazolo per via orale; per la vaginite da Trichomonas si prescrive metronidazolo o, come seconda scelta, tinidazolo.

E' bene ricordare che le vaginiti batteriche e la candida sono malattie sensualmente trasmissibili e quindi anche il partner deve sottoporsi al trattamento, anche in assenza di sintomi.

Quale trattamento consigliamo

I nostri farmacisti consigliano di prevenire le vaginiti utilizzando un detergente che rispetti il pH della vagina

  1. Saugella Poligyn Detergente Intimo Donna pH Neutro 500 ml

    Prodotto Disponibile

    Saugella Poligyn con pH neutro è un detergente intimo con un'azione rinfrescante ed emolliente che agisce sugli stati irritativi con prurito intimo v...

    Prezzo listino: 15,50 €

    Risparmio -15%

    Prezzi speciali 13,24 € 13.24

E' un detergente specifico per l'igiene intima a base di estratto di camomilla, ad azione antinfiammatoria, decongestionante, lenitiva ed emolliente.

  1. Gyno-Canesten 100 mg Clotrimazolo Antimicosi 12 Compresse Vaginali

    Prodotto Disponibile

    Gyno-canesten Compresse Vaginali si utilizza nel trattamento di sintomi localizzati quali prurito, leucorrea, arrossamento e sensazione di gonfiore de...

    Prezzo listino: 14,80 €

    Risparmio -11%

    Prezzi speciali 13,11 € 13.11

Si usa nel trattamento di sintomi localizzati quali prurito, leucorrea, arrossamento e sensazione di gonfiore della mucosa vaginale, bruciore al passaggio dell'urina qualora tali sintomi siano conseguenti ad infezioni vulvovaginali sostenute da candida

In caso di vaginiti è sempre consigliabile assumere un'integrazione di lattobacilli per rafforzare la loro concentrazione.

  1. Lacteol Polvere Fermenti Lattici 10 miliardi Lactobacillus LB 10 Bustine

    Prodotto Disponibile

    Lacteol Polvere si usa nel trattamento delle sindromi diarroiche e dispeptiche da alterata flora batterica.

    Prezzo listino: 12,60 €

    Risparmio -6%

    Prezzi speciali 11,84 € 11.84

Quando devo rivolgermi al medico?

E' sempre bene consultare un ginecologo in presenza di sintomi che possono far pensare ad una vaginite perché solo con una attenta diagnosi si può scegliere il trattamento più efficace. In particolare è necessario consultare un medico se si hanno avuto rapporti sessuali non protetti con più partner, se la vaginite non passa dopo il trattamento, se compare la febbre.

Quali buone abitudini devo seguire?

Per prevenire le vaginiti è importante seguire alcuni accorgimenti utili:

  • evitare di usare detergenti troppo aggressivi e profumati;
  • fare il bidet pulendo dalla vagina verso l'ano e non viceversa per non trasferire batteri nella zona vaginale;
  • asciugarsi bene dopo la doccia e non rimanere con indumenti bagnati o umidi;
  • evitare rapporti sessuali non protetti con partner occasionali e usare sempre un preservativo;
  • limitare l'uso delle lavande vaginali che alterano l'equilibrio della flora batterica vaginale;
  • indossare biancheria intima di cotone.