Reflusso Gastroesofageo

La malattia da reflusso gastroesofageo è una patologia cronica dell'apparato digerente che si verifica quando l'acido dello stomaco risale nell'esofago, irritandone le pareti.

Soffrire di bruciore allo stomaco o di reflusso qualche volta nella vita può essere normale e non indica necessariamente una patologia, ma se i sintomi si presentano almeno due volte alla settimana e interferiscono con la normale vita quotidiana allora è necessario parlarne con il medico.

La maggior parte dei pazienti riesce a gestire la malattia modificando il proprio stile di vita e l'alimentazione, ma alcuni pazienti hanno bisogno di assumere dei farmaci o di seguire una precisa terapia medica per alleviare i sintomi.

Vediamo di approfondire e di capire cos'è il reflusso gastroesofageo e con quali sintomi può manifestarsi.

Reflusso gastroesofageo sintomi

I principali sintomi del reflusso includono:

  • bruciore allo stomaco (gastrite) che a volte si diffonde alla gola e provoca un sapore amaro in bocca;
  • dolore toracico;
  • disfagia, difficoltà a deglutire;
  • tosse secca;
  • rigurgito acido;
  • sensazione di un nodo in gola.

Reflusso gastroesofageo cause

Tra le cause che possono provocare il reflusso elenchiamo:

  • obesità;
  • ernia iatale;
  • gravidanza;
  • fumo;
  • asma;
  • diabete;
  • difficoltà di digestione ;
  • disturbi del tessuto connettivo come la sclerodermia.

Per diagnosticare il reflusso gastroesofageo il medico prenderà in considerazione i sintomi e i fattori di rischio e potrà eseguire un esame chiamato pH metria che serve a calcolare quando e per quanto tempo l'acido dallo stomaco risale nell'esofago.

Leggi anche: Differenza tra farmaco generico e originale

Reflusso gastroesofageo neonato

Nei bambini appena nati il reflusso non è necessariamente una condizione patologica e spesso va di pari passo con il rigurgito che è piuttosto frequente, Il reflusso nel neonato è causato dall'apertura del cardias, una piccola valvola che collega lo stomaco all’esofago e che normalmente impedisce la risalita di cibo dallo stomaco verso l'esofago. Con il passare dei mesi il cardias si chiuderà e diventerà funzionale e il reflusso sparirà. In caso contrario è consigliabile interpellare il pediatra.

Reflusso gastroesofageo rimedi

Il trattamento di prima scelta per questo disturbo prevede l'assunzione di antiacidi per qualche settimana. Se questi farmaci non dovessero funzionare il medico potrà prescrivere altre terapie o ipotizzare un intervento chirurgico.

I farmaci più comunemente prescritti per contrastare il reflusso gastoesofageo sono:

  • Antiacidi: gli antiacidi che neutralizzano l'acidità di stomaco sono il Maalox, il Gaviscon e similari. Offrono rapido sollievo ma non hanno un effetto terapeutico sull'esofago danneggiato dai succhi gastrici. Possono provocare effetti collaterali come diarrea e costipazione.
  • Inibitori della pompa protonica: come il Pariet o il Lansox, inibiscono la produzione di acido e aiutano il tessuto esofageo a guarire.
  • Antagonisti dei recettori H2 dell'istamina: come lo Zantac. Riducono la produzione di acido fino a 12 ore.

Quale trattamento consigliamo

I nostri farmacisti consigliano di seguire un trattamento per contrastare la sintomatologia con dei farmaci antiacidi:

  1. Maalox Reflusso 20 mg Pantoprazolo 14 Compresse

    Prodotto Disponibile

    Maalox Reflusso si usa nel trattamento a breve termine dei sintomi da reflusso gastroesofageo e brugiore gastrico (ad es. pirosi, rigurgito acido) neg...

    Prezzo listino: 8,50 €

    Risparmio -31%

    Prezzi speciali 5,90 € 5.9

  1. Buscopan Reflusso 20 mg Pantoprazolo 14 compresse

    Prodotto Disponibile

    Buscopan Reflusso si usa nel trattamento a breve termine dei sintomi da reflusso (ad es. pirosi, rigurgito acido) negli adulti.
    7,90 € 7.9

  1. Pantoloc Control 20 mg Pantoprazolo Reflusso 7 compresse

    Prodotto Disponibile

    Pantoloc Control si usa nel trattamento a breve termine dei sintomi da reflusso (ad es. pirosi, rigurgito acido) negli adulti.

    Prezzo listino: 6,90 €

    Risparmio -14%

    Prezzi speciali 5,90 € 5.9

Quando devo rivolgermi al medico?

In presenza di dolori al petto e mancanza di respiro è bene richiedere immediata assistenza medica, soprattutto se si presentano altri sintomi che possono indicare un attacco cardiaco come dolore al braccio. Parlare con il medico anche se nonostante i farmaci per il bruciore di stomaco, i sintomi continuano a presentarsi più di due volte alla settimana e se il reflusso e i suoi sintomi interferiscono con la normale vita quotidiana.

Quali buone abitudini devo seguire?

Alcuni cambiamento nello stile di vita possono prevenire e migliorare il reflusso:

  • Mantenere un peso corretto: i chili in eccesso mettono sotto pressione l'addome, spingono lo stomaco verso l'alto e favoriscono al risalita degli acidi;
  • Evitare indumenti attillati: i vestiti che stringono sulla vita non aiutano;
  • Evitare cibi e bevande che scatenano bruciore di stomaco: limitare cibi grassi o fritti, salsa di pomodoro, alcol, cioccolato, menta, aglio, cipolla e caffeina;
  • Mangiare piccoli pasti;
  • Non stendersi dopo aver mangiato, ma attendere almeno due ore prima di coricarsi;
  • Dormire con la testa elevata, eventualmente mettere un cuscino sotto il materasso;
  • Non fumare