Migliori integratori di ferro

Il ferro è una sostanza fondamentale per l'organismo: serve a trasportare ossigeno a tutte le cellule e ai tessuti, contribuisce alla produzione di mioglobina per i muscoli, mantiene in buona salute denti, gengive, collagene e svolge numerose altre funzioni. In alcuni casi non è sufficiente assumere il ferro attraverso i cibi che ne sono ricchi ma è necessaria un'integrazione. Vediamo quali sono i migliori integratori di ferro e quando usarli.

Fabbisogno giornaliero di ferro

Considerando che il fabbisogno giornaliero di ferro si assesta su 9,3 e 7,5 mg per gli adulti e le donne in menopausa e 18-20 mg per le donne in età fertile, ricordiamo che nella maggior parte dei casi non è necessario assumere un integratore, a meno che non ci siano particolari condizioni:

  • si svolge un'attività sportiva regolare ed intensa: in questi casi spesso vengono consigliati integratori di ferro associato al magnesio;
  • se si hanno mestruazioni abbondanti o si soffre di emorragie o spotting;
  • quando ci sono carenze di ferro o un'alimentazione con ridotto apporto di ferro;
  • in gravidanza.

Integratori di ferro naturali

Innanzitutto dobbiamo distinguere i tipi di ferro tra quello eme, che viene facilmente assorbito, e quello non-eme, di difficile assorbimento.

Nel nostro organismo il ferro si lega alle proteine del complesso eme ed è indispensabile assumere la giusta quantità di ferro seguendo una dieta corretta ed adeguata ricca, quindi, di:

  • carne;
  • uova;
  • pesce;
  • spinaci;
  • semi di zucca;
  • mandorle;
  • legumi.

E bene sapere che mentre il ferro contenuto nelle carni, nel tuorlo d'uovo e nel pesce è di tipo eme, e quindi viene facilmente assorbito dall'organismo in una buona percentuale, quello contenuto negli ortaggi è non-eme e quindi ne viene assorbita una minima percentuale. Per questa ragione è importante inserire nella dieta anche alimenti ricchi di vitamina C che favorisce l'assorbimento del ferro non-eme.

Miglior integratore di ferro naturale

Tra i principali integratori di ferro di origine naturale troviamo la spirulina, una microalga che contiene un'alta concentrazione di ferro. Quest'alga può essere reperita in integratori, polvere o fiocchi.

Body Spring Bio Ferro è un supplemento alimentare utile nelle diete con carenza di ferro. Aiuta a riequilibrare la formazione di globuli rossi e dell’emoglobina, contrastando l’anemia. Ogni capsula contiene 7 mg di ferro gluconato,: la dose giornaliera raccomandata è di 3 capsule.

Integratori di ferro in farmacia

In farmacia è possibile trovare numerosi tipi di integratori di ferro, nei quali spesso il ferro è associato ad altre sostanze che ne favoriscono l'assorbimento, come la vitamina C o le vitamine del gruppo B.

E' un integratore alimentare in bustine, a base di Ferro, Rame, Vitamina C, arricchito con polpa di Baobab, che ha un notevole contenuto di Vitamina C e altre vitamine, minerali e oligoelementi, migliorando l'assorbimento e l'assimilazione del Ferro, che fornisce il 100% del fabbisogno giornaliero di ferro in forma altamente digeribile e assimilabile dall'organismo.

L'integratore, in capsule, contiene Ferro, Vitamina C, Acido Folico (Folato), che garantisce l'emopoiesi, e Vitamina B12.

Specchiasol Ferrrogreen Plus è un integratore alimentare di Ferro, Manganese, Vitamina C, succhi concentrati di frutta e verdura ed estratti vegetali. Contribuisce alla normale formazione dei globuli rossi e dell’emoglobina, è altamente assimilabile ed ottimamente tollerato.

Effetti collaterali degli integratori di ferro

Ricordiamo che l'assunzione di integratori di ferro può essere associata ad alcuni effetti indesiderati come:

  • diarrea;
  • stitichezza;
  • vomito;
  • dolore addominale;
  • feci scure.