Alitosi


L’alitosi è una problematica del cavo orale molto diffuso che colpisce sia gli adulti che i bambini. Si presenta come un disturbo dell’igiene orale molte volte sottovalutato e che arriva a creare anche problemi a livello sociale. Con il termine 
alitosi si indica il più conosciuto alito cattivo che comporta l’emanazione di cattivi odori che escono dalla bocca e alcune volte anche dal naso mentre respiriamo. Sono molti i fattori che incidono sulla comparsa dell’alitosi ma la vera causa è data dalla diminuzione di produzione della saliva. La saliva è molto importante perché deterge e pulisce l’intero cavo orale e lo protegge dall’insediamento dei batteri. I fattori che causano questa minore produzione di saliva sono tanti e possono essere di natura occasionale o permanenti.

Quali sono le cause dell’alitosi?

Le cause principali che provocano l’insorgere dell’alitosi sono:

  • Scarsa igiene orale: non curando il cavo orale in modo appropriato, si accumula la placca batterica tra i denti. Questo accumulo comporta un aumento dei batteri che attaccano tutto il cavo orofaringeo.
  • Gengivite e parodontiti: sono due infezioni del cavo orale che possono causare l’insorgenza dell’alitosi se non sono sottoposte ad un trattamento di cura specifico.
  • Riposo notturno: durante la notte la bocca è a riposo e la produzione di saliva diminuisce. Questo ambiente favorisce il processo di decomposizione dei batteri che normalmente sono presenti all’interno della bocca. Per questo motivo ogni mattina ci si risveglia con la sensazione di avere una bocca secca, amara e che emana cattivo odore.
  • Pasti abbondanti: in seguito ad un pasto abbondante e ricco si può avere la sensazione di avere un alito pesante. È solo una condizione transitoria che passa semplicemente pulendo il cavo orale. Inoltre anche quando si mangiano cibi speziati o aglio e cipolla sorge un alito cattivo fastidioso non solo per il soggetto colpito ma anche per chi gli sta intorno.
  • Digiuno: non assumendo nessun alimento per un periodo molto lungo si ha una diminuzione nella produzione della saliva che porta all’alito cattivo.
  • Tabagismo
  • Effetti collaterali dei farmaci: ci sono alcuni farmaci in commercio che incidono sulla produzione della di saliva. Tra questi ci sono i farmaci antidepressivi, gli ansiolitici e quelli con l’azione antistaminici.
  • Disturbi digerenti o respiratori: nei casi più gravi l’alitosi può essere provocata da alcuni disturbi che interessano l’apparato digerente o quello respiratorio. Nel primo caso sono inclusi i disturbi come gastrite e reflusso gastroesofageo. Nel secondo caso abbiamo sinusite, rinite o tonsillite. Anche il diabete è una delle cause dell’alitosi.

Quali sono i sintomi?

Alitosi Sintomi

sintomi più diffusi dell’alitosi che rappresentano un campanello di allarme sono:

  • Bocca secca;
  • Sensazione di cattivo gusto persistente;
  • Puzza che fuoriesce dalla bocca.

Alitosi nei bambini

Anche nei bambini l'alitosi può essere causata da scarsa igiene del cavo orale o scarsa salivazione. Ma l'alito cattivo può essere anche la spia di altri disturbi come una malattia parodontale, carie e gengiviti, una patina linguale, lesioni patologiche orali, tonsillite, acetone etc..

Per curare l'alitosi nei bambini valgono gli stessi consigli che riguardano gli adulti: prestare attenzione all'igiene della bocca, insegnando ai piccoli ad usare correttamente lo spazzolino da denti, assicurarsi che il bambino mangi la giusta quantità di frutta e se il problema persiste parlarne con il pediatra.

Quali sono i rimedi per curare l’alitosi?

Alitosi Rimedi

Il rimedio più efficace per la cura e la prevenzione dell’alito cattivo è avere una buona igiene orale. Bisogna seguire tutti i consigli dati dal vostro dentista: lavarsi i denti almeno due volte al giorno dopo i pasti principali; utilizzare dei prodotti specifici e di buona qualità che garantiscono una pulizia efficace e accurata. Questo aiuta ad eliminare ogni residuo di cibo che rimane spesso tra i denti. Filo interdentale, spazzolino con le setole morbide adatte ai vostri denti; dentifrici non aggressivi e collutori a base di clorexidina, una sostanza disinfettante ed antisettica che aiuta a pulire il cavo orale e rendere l’ambiente privo di batteri.

Quale trattamento consigliamo?

Il trattamento che il farmacista di efarma.it vi consiglia è quello di iniziare con una buona ed efficace igiene orale. Ecco i prodotti consigliati per ogni fase della pulizia:

  • Iniziare con la scelta di un dentifricio specifico che vi aiuta ad eliminare e contrastare l’alito cattivo. Deve essere utilizzato ogni giorno. Tra gli ingredienti ci deve essere: il fluoruro amminico, il fluoruro stannoso o lo zinco.


  1. Meridol Halitosis Gel Dentifricio Alitosi 75 ml

    Prodotto Disponibile

    Gel dentifricio indicato per la pulizia quotidiana di denti e lingua e aiuta a combattere le cause dell’alito cattivo, donando una sensazione di fre...

    Prezzo listino: 6,40 €

    Risparmio -27%

    Prezzi speciali 4,69 €

  • Spazzolare i denti con uno spazzolino dalle setole morbide che non aggrediscono lo smalto dei denti o le gengive durante lo spazzolamento. Migliore sono gli spazzolini che sono dotati di testine sul retro che servono per la rimozione completa dei batteri sulla lingua e all’interno del palato.

  1. Meridol Halitosis Spazzolino Setole Morbide

    Prodotto Disponibile

    Spazzolino con setole morbide che contrasta l'alitosi e la formazione dei cattivi odori rimuovendo efficacemente la placca batterica in tutte le aree ...

    Prezzo listino: 5,05 €

    Risparmio -23%

    Prezzi speciali 3,90 €

  • Il collutorio serve a completare l’igiene del cavo orale donando una freschezza in tutta la bocca. La scelta di un buon collutorio è determinante per eliminare le cause dell’alitosi e per ristabilire la flora batterica.

  1. Meridol Halitosis Collutorio Anti-Alitosi Nuova Formula 400 ml

    Prodotto Disponibile

    Collutorio indicato per garantire il benessere di denti e gengive, combattendo l'alito cattivo e completare l'igiene orale quotidiana.

    Prezzo listino: 8,75 €

    Risparmio -23%

    Prezzi speciali 6,75 €

  1. Prodotto Non disponibile

    0,00 €

Alitosi, quando devo rivolgermi al medico?

L’alito cattivo è una condizione passeggera che potrebbe diventare persistente. Se diventa tale è perché viene determinata da una patologia di fondo. In questo caso un consiglio del medico potrebbe aiutarvi ad individuare un trattamento specifico per curare l’alitosi.

Alitosi rimedi naturali

Esistono alcune erbe e spezie che hanno proprietà antibatteriche e possono esse utili per contrastare il fenomeno dell'alitosi. Possiamo provare, quindi, alcuni rimedi naturali (i classici rimedi della nona) per provare a porre un freno all'alitosi. Ad esempio l'olio essenziale di limone, mandarino o arancio amaro ha proprietà antibatteriche; così come la salvia e il rosmarino.

Quali buone abitudini devo seguire e cosa devo evitare?  

Ecco alcuni consigli su quali attività e comportamenti bisogna avere per prevenire e curare l’alitosi.

  • Buona igiene orale;
  • Impiego di prodotti per l’igiene orale con azione antisettica;
  • Particolare attenzione ai cibi speziati e con cipolle o aglio;
  • Non fumare;
  • Utilizzare gli irrigatori orali per la pulizia delle apparecchiature ortodontiche.