Ragadi al seno: cause, sintomi, rimedi e prevenzione

Ragadi al seno: cosa sono?

Le ragadi al seno sono piccole ferite che si possono formare sulla cute del capezzolo, o intorno all'areola del seno, delle neo-mamme durante i primi giorni di allattamento. La comparsa delle ragadi al seno può rappresentare un fastidio temporaneo che sparisce dopo qualche giorno, ma in alcuni casi le ragadi sono così profonde da provocare sintomi come allattamento doloroso e  sanguinamento del capezzolo.

 

Quali sono le cause delle ragadi al seno?

Tra le cause della formazione delle ragadi al seno ci può essere la predisposizione ereditaria soprattutto nel caso del seno retratto che rende poco agevole l'allattamento, ma anche la posizione scorretta del bambino durante l'allattamento, l'uso di un reggiseno troppo stretto e una durata della poppata troppo lunga.

 

Come curare le ragadi al seno durante l'allattamento?

Per curare le ferite delle ragadi sul seno è utile l'utilizzo di coppette d'argento che favoriscono la rigenerazione della cute, in alternativa può anche essere utilizzata una crema emolliente, come Dermovitamina Ragadi Seno, appositamente studiata per lenire il dolore ed idratare a fondo la pelle favorendo la scomparsa delle fastidiose ragadi al seno.

 

Come prevenire la comparsa delle ragadi sul seno?

Ecco una lista di consigli utili e rimedi del tuo farmacista online per prevenire la comparsa delle ragadi al seno:

      • Usare la giusta tecnica di allattamento in modo che il bambino sia nella posizione più comoda per afferrare l'intera areola del seno e non solo la punta del capezzolo con il serio rischio di provocare ferite;

 

      • Variare la posizione del bambino durante l'allattamento e far durare la poppata massimo 15 minuti per seno in modo da evitare un'eccessiva irritazione al capezzolo;

 

      • Garantire una corretta igiene del seno prima e dopo la poppata con detergenti delicati ed evitare l'applicazione di profumi e deodoranti vicino al seno che possono irritare i capezzoli;

 

      • Spalmare una goccia di latte materno sul capezzolo dopo la poppata visto che il latte materno contiene alcune sostanze naturali dal potere cicatrizzante che aiutano a prevenire la comparsa delle ragadi al seno;

 

      • Mantenere i capezzoli il più possibile asciutti, se possibile lasciar asciugare il seno all'aria subito dopo la poppata, in modo da prevenire irritazioni alla pelle a causa dell'umidità;

 

    • Portare coppette assorbilatte, tra una poppata e l'altra, che permettono di tenere il seno asciutto, ben areato e separato dai vestiti per evitare possibili irritazioni per frizione con gli indumenti.

Prodotti consigliati