Quando e perchè usare la curcuma? Alcune informazioni

Quando assumere la curcuma?

Un membro della famiglia dello zenzero, la curcuma è una pianta perenne che viene coltivata in tutta la zona tropicale di Asia, India e Cina. La pianta cresce fino a un'altezza di 0,9-1,5 metri e porta grandi foglie oblunghe e a forma di imbuto, portando fiori di un giallo opaco. Ha un rizoma spesso, che è giallastro all'esterno e arancio o rosso scuro all'interno. I rizomi laterali contengono colorazione più giallastra. Il bulbo primario essiccato e i rizomi laterali secondari sono raccolti, puliti, bolliti, ed essiccati per uso medicinale e alimentare. Il principio attivo principalmente trovato in questa pianta è la curcumina. Ma perché assumere la curcuma?

 

A cosa serve?

Usi tradizionali 

La Curcuma ha un sapore caldo, speziato ed amaro ed è ampiamente utilizzato come aromatizzante alimentare e colorante; è un componente principale della polvere di curry e di alcune mostarde. La spezia ha una lunga tradizione nella medicina asiatica per trattare problemi che vanno dalla flatulenza all'emorragia. E' stato documentato che sia stata usata per il trattamento delle micosi, come un impiastro, e per il dolore, e anche nella gestione di ittero ed epatite.

 

Usi vari

La curcuma è utilizzata come spezia in polveri di curry e senape. Si è indagato in studi clinici anche per il trattamento e la prevenzione dei tumori, in particolare del tratto gastrointestinale e per il trattamento della colite, oltre che per le malattie di Alzheimer e di Huntington.

 

Qual è il dosaggio raccomandato?

La polvere di radice di curcuma è stata tradizionalmente usata efficacemente a dosaggi da 0,5 a 3 g / al giorno. Dosaggi più alti, da 3 a 6 g / die sono stati studiati per proteggere contro le ulcere. Dosi più elevate sono associate ad effetti avversi gastrointestinali.

 

Quanto è sicura la curcuma?

Controindicazioni

Nessuna controindicazione è stata ancora approvata scientificamente.

Curcuma in Gravidanza

E' già stato documentato che possa stimolare le mestruazioni e causare l'aborto.

Interazioni con farmaci

Nessuna ben documentato.

Effetti Collaterali e controindicazioni

Studi clinici riportano alcune reazioni avverse. Sono stati segnalati rari casi di dermatite da contatto e anafilassi. È possibile un aumento del rischio di calcoli renali in soggetti sensibili.

Tossicità

Nessun rapporto di tossicità è stato segnalato dopo l'ingestione di grandi quantità di curcuma.