Miglior farmaco per il raffreddore

Esiste davvero una terapia efficace per le malattie da raffreddamento e qual è il miglior farmaco per il raffreddore? Partiamo da una premessa: il raffreddore (rinofaringite) è una malattia virale che colpisce le prime vie respiratorie, soprattutto naso e gola.

I sintomi del raffreddore sono produzione abbondante di muco, congestione nasale (naso chiuso), starnuti, stanchezza, irritazione alla gola, tosse. L'infezione virale provoca un'infiammazione che dilata i vasi sanguigni e favorisce la produzione di muco.

Come curare il raffreddore

Esistono davvero dei farmaci per curare il raffreddore velocemente? In realtà molti studi confermano che il miglior modo per trattare il raffreddore è riposare e avere pazienza: la malattia sparisce nel giro di pochi giorni spontaneamente. Se ciò non dovesse accadere e il raffreddore dovesse perdurare a lungo, magari accompagnato da qualche linea di febbre è bene chiedere un parer al proprio medico di fiducia perché potrebbe trattarsi di sinusite.

Cosa posso prendere per il raffreddore?

Molti farmacisti si sentono porre questa domanda soprattutto nei mesi in cui i malanni da raffreddamento sono particolarmente frequenti. La risposta può essere di vario genere ma in tutti i casi è bene ribadire che si tratta di prodotti che possono rivelarsi efficaci per alleviare i sintomi della malattia ma non a curare l'infezione virale che l'ha provocata. Gocce per il naso, antipiretici e in qualche caso degli antistaminici possono aiutare a liberare il naso e a respirare meglio.

Leggi anche: Miglior farmaco per il mal di testa

Vediamo cosa prendere per raffreddore ed eventualmente mal di gola.

  • Paracetamolo: Tachipirina, Paracetamolo generico, Efferalgan sono farmaci antipiretici che possono essere utili per alleviare i sintomi tipici del raffreddore, attenzione al dosaggio. Soprattutto per i bambini è importante seguire le indicazioni contenute nel foglietto informativo perché la posologia del paracetamolo varia in base al peso del bambino.
  • Ibuprofene: Nurofen o farmaci simili possono anch'essi alleviare i sintomi
  • Aspirina: è uno dei farmaci più usati per trattare il raffreddore e le malattie da raffreddamento. Ma non va somministrata ai bambini con meno di 16 anni perché può aumentare il rischio di Sindrome di Reye, una malattia rara ma potenzialmente fatale.
  • Decongestionanti nasali: Rinazina, Rinogutt, Vick Sinex, le gocce per liberare il naso hanno un effetto vasocostrittore e vanno usati solo sugli adulti e i bambini con più di 12 anni.
  • Actigrip: è un farmaco indicato per il trattamento dei sintomi dell'influenza e delle affezioni congestizie delle prime vie respiratorie a base di Triprolidina cloridrato, Pseudoefedrina cloridrato, Paracetamolo.

C'è da precisare che i FANS non sembrano essere farmaci adatti a trattare il raffreddore. Uno studio pubblicato sul British Medical Journal ha messo a confronto l'efficacia di paracetamolo ed ibuprofene su 889 persone con raffreddore e ha concluso che l'ibuprofene non era associato ad un miglioramento dei sintomi, ma poteva essere utile solo se si presentava anche il mal di testa in associazione all'infiammazione delle vie respiratorie.

Quel che è certo è che tutti i medici e i farmacisti concordano su un dato. Il tempo è la cura più efficace per il raffreddore ed è possibile usare qualche accorgimento per alleviare la sintomatologia e sentirsi meglio:

  • umidificare gli ambienti: l'aria troppo secca non aiuta a respirare
  • idratare molto l'organismo: bere acqua e tisane per reintegrare i liquidi.

Prodotti consigliati