Miglior farmaco per il Mal di testa: le verità dei Farmacisti

Il mal di testa può avere tante forme e diverse cause e quindi i numerosi medicinali analgesici ed antinfiammatori disponibili in farmacia possono essere efficaci per risolvere il disturbo ed alleviare il dolore causato da crisi di mal di testa improvvise e non frequenti. Ma qual è il miglior farmaco per il mal di testa?

La cefalea, il termine con il quale i medici definiscono il mal di testa, può presentarsi senza una vera e propria causa scatenante (cefalea primaria) oppure per una causa specifica, come a esempio un dente cariato o un tumore (cefalea secondaria).

Naturalmente nel caso della cefalea secondaria una volta eliminata la causa si allevia anche il dolore, nel caso di cefalea primaria spesso è sufficiente seguire qualche accorgimento (come stazionare per un po' in un luogo buio e silenzioso) e assumere un farmaco antidolorifico, per far passare la crisi.

Quanto sono comuni i mal di testa? Sette persone su 10 hanno almeno un mal di testa in un anno, e 45 milioni di americani soffrono di mal di testa cronici, secondo l'American College of Physicians. L'Istituto Nazionale Americano di Malattie Neurologiche afferma che due bambini su tre avranno un mal di testa entro i15 anni, e circa nove adulti su dieci sperimenteranno un mal di testa durante la loro vita.

I FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) sono i farmaci da banco più indicati per gli attacchi di emicrania lieve o moderata. Sono FANS l'acido acetilsalicilico (aspirina), il paracetamolo, l'ibuprofene, il ketoprofene, il flurbiprofene, il naprossene, il diclofenac. Appartengono a questa categoria di farmaci il Moment, il Brufen, l'Enantyum. Svolgono un'azione antidolorifica e contestualmente un'azione antinfiammatoria.

Leggi anche Mal di schiena, cause e trattamenti

Non bisogna esagerare con i FANS perché se assunti per lungo periodo possono provocare disturbi gastrici ed epatici. Inoltre è bene sapere che se si assumono per più di 3 giorni possono dar luogo ad un effetto di rimbalzo, cioè è più facile che il mal di testa si ripresenti. Infine i FANS sono controindicati per chi soffre di problemi gastrici, come l'ulcera, chi soffre di asma.

Quando rivolgersi al medico?

Il mal di testa può presentarsi all'improvviso per poi sparire con una semplice compressa oppure si possono avere attacchi regolari e frequenti. Bisogna andare dal medico quando il mal di testa interferisce con lo svolgimento delle attività quotidiane, quando non passa con l'assunzione di farmaci da banco.

Quali sono i migliori medicinali contro il mal di testa?

In America è stato effettuato uno studio su tre specialità medicinali, una contenente Paracetamolo, una contenente Ibuprofene e un'altra che conteneva Caffeina e Acido acetilsalicilico. I Farmacisti  hanno valutato il Paracetamolo al n ° 1 come farmaco consigliato da utilizzare con il 27 per cento dei voti, seguito dalla specialità medicinale composta da Aspirina + Caffeina al 24 per cento e dall' Ibuprofene con il 23 per cento. Non possiamo affermare quale sia il farmaco migliore, sicuramente il Paracetamolo ha il vantaggio di non provocare danni gastro intestinali, ma può diventare tossico per il fegato se si eccede con le dosi. L'ibuprofene è relativamente sicuro nei confronti del fegato ma può provocare danni allo stomaco.

In farmacia troviamo molti farmaci efficaci contro il mal di testa, ma è bene ribadire che non esiste un farmaco migliore degli altri o uno che sia più efficace. Ogni persona ha un suo personale mal di testa e può rispondere meglio ad un prodotto piuttosto che ad un altro.

Ecco l'elenco dei farmaci per il mal di testa

  • Paracetamolo: è il principio attivo della Tachipirina o dell'Efferalgan, è il farmaco di prima scelta per le donne incinte e i bambini. In caso di febbre e di contestuale mal di testa può alleviare i sintomi.
  • Acido Acetilsalicico: è il principio attivo dell'Aspirina o del Vivin. Può alleviare il mal di testa e i sintomi delle malattie da raffreddamento. Non va somministrato ai bambini con meno di 12 anni perché può provocare la Sidnrome di Reye e alterazoni epatiche e cerebrali.
  • Ibuprofene: è il principio attivo del Brufen e del Moment, indicato per il dolore di entità moderata. Non bisogna abusarne per evitare danni epatici e gastrici.
  • Dexketoprofene: è il principio attivo dell'Enantyum, anche questo è un FANS.
  • Ketoprofene: è il principio attivo dell'Oki. E' un FANS e il suo effetto è simile a quello dell'Ibuprofene.
  • Naproxene: è il principio attivo dell'Aleve e del Momendol, anche in questo caso si tratta di un FANS.
  • Diidroergotamina: il principio attivo del Seglor e Diidergot. E' particolarmente indicato per gli attacchi di mal di testa moderata e grave, si somministra per via endovenosa o con spray nasale.
  • Ergotamina: il principio attivo del Cafergot viene usato in caso di cefalea acuta che non passa con gli analgesici comuni. Va assunto insieme alla caffeina al primo manifestarsi dell'attacco di emicrania. Sconsigliato a donne incinte, anziani, ipertesi.
  • Isometeptene: è il principio attivo dell'Octinum. Si tratta di un potente vasocostrittore che viene usato in caso di attacchi di emicrania acuta.

Prodotti consigliati