Gengive infiammate: come curarle

L’infiammazione delle gengive è un fastidioso disturbo conosciuto anche come gengivite. Si accompagna a sintomi come arrossamento delle gengive, gonfiore fino ad arrivare al possibile sanguinamento. Il sanguinamento è dovuto dal fatto che la mucosa gengivale sottoposta ad un processo di congestione, si arricchisce di sangue. Nei casi più gravi o quando non viene curata in tempo, la gengivite si manifesta con dolore e alitosi. Solitamente le zone colpite da questo disturbo sempre più comune, sono quelle che sono comprese tra gli incisivi e i molari. Zone sottoposte ad una sensibilità particolare.

 

Le cause delle gengive infiammate

Questo disturbo è causato da numerosi fattori. Di seguito abbiamo individuato le cause più diffuse:

 

Scarsa Igiene Orale. Questa causa è determinata da una scarsa attenzione alla pulizia dei denti o da un’azione troppo aggressiva nell’uso dello spazzolino o del filo interdentale. In questo modo si accumula placca e residui di cibo tra i denti e in particolare sulle gengive permettendo la proliferazione di funghi e batteri.

Farmaci. L’assunzione di particolari farmaci, svolgono un’azione aggressiva. Sono capaci di aumentare l’afflusso di sangue, rendendo le gengive irritate, sensibili e gonfie. In alcuni casi invece abbiamo una minore secrezione della saliva. In questo modo viene meno la possibilità di lubrificare il cavo orale ed eliminare i vari batteri.

Menopausa o gravidanza.  In entrambi i casi siamo in presenza di possibili variazioni degli ormoni. Infatti abbiamo un aumento degli estrogeni e di conseguenza l’afflusso di sangue alle gengive è maggiore.

Carenza di vitamine. Le vitamine sono delle sostanze necessarie ed indispensabili per mantenere la salute dei denti. Se c’è carenza di vitamina C, dell’acido folico o del calcio, si manifestano problemi infiammatori che interessano anche le gengive.

 

I rimedi delle gengive infiammate: una buona igiene orale

Il primo e più importante rimedio per curare le gengive infiammate è praticare una corretta igiene orale. Con alcuni e semplici accorgimenti possiamo evitare di incorrere in questi fastidiosi disturbi. Per una buona e corretta igiene orale basta seguire i consigli che vi proponiamo di seguito.

Spazzolino a setole morbide. Pulisce i denti ma allo stesso tempo non aggredisce le gengive. In questo modo l’irritazione non aumenta.

Colluttorio. Per rimediare all’irritazione e al bruciore delle gengive vi consigliamo di utilizzare un colluttorio con un’azione antisettica e disinfettante. L’uso di questo colluttorio deve limitarsi ad un tempo definito senza possibili prolungamenti.

Oltre a questi prodotti che non possono mancare in una buona igiene orale, noi vi consigliamo anche di lavare i denti almeno tre volte al giorno dopo i pasti principali. In questo modo si evita che ci sia un accumulo di placca o cibo che può trasformarsi in tartaro e diventare poi il luogo preferito dai batteri!

 

I farmacisti efarma consigliano: dentifrici e collutori Meridol ed Elmex

Per garantire un efficace rimedio alla gengivite, noi vogliamo consigliarvi i prodotti per l’igiene orale di due aziende specializzate nel settore. Parliamo della Meridol e della Elmex. Nella nostra farmacia, eFarma.it, potrete trovare numerosi prodotti di ciascuna marca. Di seguito vi proponiamo dentifrici e colluttori specifici per la cura e il trattamento delle gengive infiammate.

 

Dentifrici e colluttori Meridol

Il dentifricio della Meridol è stato studiato appositamente per agire sulle gengive irritate e per rispettare l’alta sensibilità. In particolare la presenza del fluoruro amminico e del fluoruro stannoso, viene ripristinato il normale stato di salute delle gengive e l’equilibrio della flora batterica orale.

La Meridol ci propone un collutorio a base di clorexidina allo 0, 20%. Il suo uso è fondamentale per contrastare i problemi e le irritazioni alle gengive. In particolare questo colluttorio è specifico per un trattamento intensivo. Aiuta inoltre ad eliminare e a combattere i batteri patogeni che causano la gengivite grazie alla presenza della clorexidina che ha una forte azione antisettica e batteriostatica.

Come utilizzare il collutorio Meridol con Clorexidina? Dopo aver lavato i denti, effettuate uno sciacquo con 10 ml di liquido trattenendolo in bocca per circa un minuto senza il risciacquo successivo. Solitamente il trattamento ha una durata di circa due settimane.

 

Dentifrici Elmex

I dentifrici proposti dalla Elmex sono specifici per contrastare la sensibilità. Con un uso costante e regolare si forma una barriera protettiva occludendo tutti i colletti dentali scoperti. In particolare agisce da sigillante e dona un immediato sollievo dal dolore fin dalla prima applicazione grazie alla formula Pro-Argin.

Il dentifricio può essere anche applicato direttamente sulla parte infiammata e dove è maggiore la sensibilità. Con un’applicazione per due volte al giorno si può avere un sollievo immediato dal dolore.

Prodotti consigliati