Farmaci in vacanza: quali portare e come conservarli?

Quali farmaci portare in vacanza?

Prima di mettersi in viaggio per una vacanza è importante fare attenzione a mettere in valigia tutti i farmaci necessari per un'eventuale terapia medica che si segue (ad es. anti-ipertensivi, anti-diabetici, anti-epilettici, ecc), facendo attenzione che il quantitativo di medicinali possa coprire tutti i giorni di vacanza. Per precauzione il tuo farmacista consiglia di portare con sé anche la prescrizione del medico curante con il nome del principio attivo e la quantità del farmaco; infatti sarà così più semplice, in caso di necessità, poter acquistare un medicinale equivalente nel paese di destinazione nel caso in cui non sia in commercio il farmaco di una specifica marca.

 

In vacanza possono sempre capitare situazioni spiacevoli come quando ci procuriamo una leggera ferita oppure abbiamo un attacco di febbre, in questo caso ecco una lista di farmaci e prodotti di automedicazione da mettere in valigia:

  • Analgesico (per calmare il dolore);
  • Antibiotico a largo spettro;
  • Antipiretico (per abbassare la febbre);
  • Antinfiammatorio (contro nevralgie e dolori mestruali);
  • Antidiarroico (trattamento della diarrea del viaggiatore);
  • Antistaminico (contro le reazioni allergiche)
  • Crema lenitiva (contro punture di insetti e piccole scottature);
  • Farmaco anticinetosico (contro la nausea da viaggio);
  • Materiale di Pronto Soccorso (cerotti, disinfettante, garza, ecc)
  • Spray repellente (contro zanzare e insetti)
  • Pomata (contro i traumi)

 

Come conservare i farmaci in viaggio?

Una volta scelti i farmaci indispensabili da mettere in valigia è altrettanto importante sapere come fare per conservarli correttamente soprattutto in estate.

Ecco una lista di regole da seguire per una corretta conservazione dei farmaci:

  • Conservare i farmaci in un luogo asciutto e fresco ad una temperatura intorno ai 25°C, quindi non lasciare i farmaci in macchina sotto il sole per molte ore;
  • In aereo è preferibile conservare i medicinali nel bagaglio a mano in cui le temperature sono più congeniali ai farmaci rispetto a quelle della stiva;
  • Non inserire farmaci diversi nella stessa confezione per guadagnare spazio in valigia, infatti poi potrebbe risultare difficile riconoscere le date di scadenza e il dosaggio;
  • Evitare l'uso di contenitori (portapillole) che, se esposti alle alte temperature, possono rilasciare sostanze nocive ed alterare le caratteristiche dei farmaci;
  • Nel caso di medicinali disponibili in diverse forme farmaceutiche, senza particolari controindicazione, sono preferibili le forme solide meno termolabili rispetto a quelli liquide;

Prodotti consigliati