Eliminare i pidocchi dalla testa con il trattamento antiparassitario

I pidocchi sono degli insetti minuscoli che provocano una malattia chiamata pediculosi che non comporta particolari conseguenze se non fosse per il fastidioso e continuo prurito ed arrossamento che ne scaturisce. Questi insetti vivono si nutrono di sangue e il loro habitat ideale è rappresentato dalla testa. Infatti si sedimentano all’interno del cuoio capelluto in quanto è presente calore, buio e umidità che favoriscono la loro riproduzione.

Si concentrano principalmente dietro le orecchie e dietro la nuca dove è possibile ritrovare delle uova chiamate lendini che sono dall’aspetto simili alla forfora con l’unica differenza che non cade dalla cute ma resta attaccata al cuoio capelluto.

I pidocchi sono facilmente trasmissibili grazie ad un contatto stretto con le persone contagiate. I bambini rappresentano i soggetti più deboli che possono essere colpiti specie quelli che vanno a scuola. Ma i pidocchi possono essere trasmessi anche tra gli adulti specie nei luoghi chiusi o molto frequentati e con condizioni igieniche precarie.

Eliminare i pidocchi non è un’operazione facile ma bisogna armarsi di tanta pazienza e procurarsi i prodotti giusti che possano aiutarci nel trattamento antiparassitario. Inoltre basta seguire le indicazioni delle cinque fasi principali che vi proponiamo.

 

Prima Fase del trattamento. Questa è la fase iniziale per eliminare i pidocchi. Consiste nell’applicare sui capelli asciutti una lozione in gel o spray per uccidere gli insetti vivi o le eventuali lendini. Lasciarla in posa per una ventina di minuti e poi dopo risciacquare. Se è più comodo, in questo tempo di attesa potreste coprire i capelli con una cuffietta della doccia. In questa prima fase noi vi consigliamo la lozione spray PreAftir. Si tratta di un complemento cosmetico che una volta applicato sui capelli, crea una sorta di barriera ed un luogo che sfavorisce la presenza dei pidocchi. Spuzzare lo spray nelle zone più critiche come nuca e dietro le orecchie. Ripetere questa operazione ogni giorno.

 

Seconda fase del trattamento. Questa seconda fase si combina con la prima o la segue in una successiva operazione. Consiste nel continuare il trattamento antiparassitario applicando uno shampoo particolare che sia in grado non solo di eliminare i pidocchi e le uova ma anche di lenire il prurito e gli arrossamenti del cuoio capelluto. Noi vi proponiamo Aftir Shampoo. Basta applicare una quantità sufficiente per fare della schiuma sui capelli inumiditi, lasciare in posa e dopo qualche minuto massaggiare delicatamente il cuoio capelluto. A questo punto servirsi del pettine Aftir antipediculosi. Un pettine particolare a denti stretti che serve ad eliminare i residui degli insetti ancora presenti. Il consiglio è quello di passarlo varie volte sulla stessa ciocca per essere sicuri. Infine sciacquare con acqua abbondante e ripetere lo shampoo almeno una volta in una settimana per essere sicuri di eliminare anche le uova che si sono schiuse successivamente.

 

Terza fase del trattamento. Ripassare il pettine sui capelli asciutti restando sempre in allerta e togliendo le lendini ancora presenti.

Prodotti consigliati