Come eliminare la forfora, i rimedi efficaci

Siete tra quelle persone che si ritrova spesso con una “pioggia bianca” sui vestiti? Vi sentite imbarazzati quando siete in pubblico per questo problema che non sapete più quale soluzione prendere perché le avete già provate tutte? Niente paura, siete nel posto giusto. In questo articolo troverete tutti i consigli del nostro farmacista che vi aiuta finalmente a capire come eliminare la forfora e quale prodotto farmacologico è meglio utilizzare.

 

Che cos’è la forfora?

La forfora si presenta come uno dei disturbi più diffusi sia tra gli uomini che tra le donne e il più odiato poiché provoca anche un effetto che può definirsi antiestetico. Sono gli uomini quelli maggiormente esposti.

Alla base della formazione della forfora c’è uno sproporzionato ricambio cellulare.Le cellule che costituiscono l’ultimo strato della pelle, e quindi il cuoio capelluto, muoiono prematuramente e si staccano dallo strato epiteliale presentandosi sotto forma di scaglie ecroste. Possiamo parlare di due diverse tipologie di forfora: secca e grassa.

In caso di forfora grassa, conosciuta anche come pitiriasi steatosica, abbiamo la presenza di squame grasse e di colore giallo sul cuoio capelluto che si attaccano ai capelli e alla testa. Nei casi di forfora secca invece, abbiamo delle desquamazioni di colore bianco che si staccano e cadono sui vestiti.

La forfora è spesso accompagnata da sintomi come prurito e pelle desquamata.  I capelli ne risentono presentandosi più sensibili e sfibrati.

 

Quali sono le cause della forfora

Sono state individuate numerose cause che determinano la presenza di questo fenomeno fastidioso. Tra quelle principali possiamo individuare:

Secchezza della pelle. In presenza di pelle secca abbiamo un’alta probabilità che possa manifestarsi la forfora. In questi casi le desquamazioni sono più piccole e si presentano meno oleose. Ma il prurito di certo non manca.

 

Scarsa igiene dei capelli. Questa situazione incide in modo sistematico. Infatti se non ci si lava in modo regolare i propri capelli, il sebo prodotto e la pelle desquamata si accumulano causando il problema.

 

Dermatite seborroica. E’ la causa principale della forfora grassa. La pelle si presenta molto oleosa ed irritata, con squame bianche e gialle che si staccano dal cuoio capelluto. La dermatite seborroica si presenta anche in altre zone del corpo, quelle che sono più ricche di sebo come ad esempio le sopracciglia.

 

Ed ancora possiamo individuare come causa la psoriasi, che si presenta come accumulo di cellule di pelle morta, ed ancora l’eczema e la dermatite da contatto, disturbi dermatologici che comportano fenomeni come squamazioni, prurito ed arrossamento. Un’altra causa riconducibile alla formazione della forfora è lo stress. Questa causa è definita transitoria in quanto non appena termina il periodo, la forfora scompare.

 

Come combattere la forfora

Se vi accorgete che la presenza della forfora sul vostro cuoi capelluto sia persistente e va oltre il solo periodo di stress, allora vi consigliamo di procedere prima di tutto con una visita dermatologica. Una volta individuata la causa e le caratteristica i questo disturbo cronico, potete procedere con uno specifico trattamento antiforfora: shampoo, spray e lozioni.

Generalmente i prodotti specifici per la forfora e quelli più efficaci, contengono i seguenti principi attivi: Zinco piritone, catrame, solfato di selenio, ketoconazolo.

In commercio si trovano numerosi prodotti ed articoli specifici antiforfora che con un corretto e costante utilizzo, riescono a contrastare il fenomeno e a prevenirlo.

 

Shampoo antiforfora. Si possono trovare gli shampoo specifici sia in casi di forfora grassa che secca. Lasciano il capello rivitalizzato. Grazie ai principi attivi, proteggono il cuoio capelluto dalle irritazioni con un’azione emolliente e lenitiva. Sono privi di profumi e parabeni. Fin dalla prima applicazione è garantito un sollievo immediato dal prurito. Sono indicati per un uso quotidiano.

 

Lozione antiforfora. Per un’azione di contrasto alla desquamazione e alla produzione di sebo, potete scegliere di combinare all’uso quotidiano dello shampoo anche una lozione spray. Questo trattamento antiforfora combinato è efficace per un’azione preventiva. Fin dalla prima applicazione il capello resta liscio e setoso. L’effetto antiprurito è immediato e la sua azione lenitiva permette una regolare azione del cuoio capelluto.

 

I consigli del farmacista: Ducray SQUANORM Shampoo Antiforfora e Lozione antiforfora

In conclusione il nostro farmacista vi consiglia un prodotto specifico per contrastare questo disturbo. Potete scegliere di acquistare per un trattamento antiforfora il  DucraySquanorm Shampoo e combinarlo con l’utilizzo della Lozione Squanorm.

 

Lo Shampoo Ducray Squanorm è particolarmente indicato nei casi di forfora grassa. Agisce in modo efficace contrastando l’eccessiva produzione di sebo e regolando il normale funzionamento della flora del cuoi capelluto. La sua azione è duratura nel tempo. Allo stesso tempo voluminizza i capelli. Come si usa? Questo shampoo è indicato per sei settimane di trattamento. Si deve applicare due volte a settimana sui capelli bagnati. Distribuirlo su tutto il cuoio capelluto e lasciare agire per circa tre minuti. Risciacquare abbondantemente.

 

La Lozione antiforfora Squanorm è a base di zinco che calma il prurito e allevia gli arrossamenti del cuoio capelluto. Deve essere usata in un trattamento combinato con lo shampoo. E’ indicata sia in casi di forfora grassa che secca. La presenza del Keluamide permette l’eliminazione della forfora in tempo breve agendo sulla ricomparsa. Come si usa?Basta applicare una piccola quantità di lozione sul cuoio capelluto sia asciutto che un po’ umido ogni giorno.

Prodotti consigliati