Come curare la Candida maschile

La candida è un'infezione causata dalla candida albicans, un fungo che è presente nel corpo umano in zone come la bocca o la vagina e che in alcune circostanze può diventare patogeno. Si tratta di un'infezione piuttosto comune soprattutto tra le donne e colpisce generalmente la zona vaginale (candidosi vulvovaginale).

Esiste una cura definitiva per la candida? In realtà molto spesso si va incontro a delle recidive, soprattutto in particolari periodi della vita o in presenza di specifiche condizioni, L'ambiente vaginale è umido e quindi favorisce la proliferazione delle infezioni. E' importante curare adeguatamente la propria igiene intima, usare detergenti con ph acido, indossare biancheria intima di cotone e abiti che non stringano. E' altresì importante creare la propria alimentazione per non farsi mancare vitamine e minerali fondamentali per i buon funzionamento dell'organismo e del sistema immunitario.

Per curare definitivamente la candida è fondamentale seguire con attenzione e precisione la cura prescritta dal medico: le compresse antimicotiche eventualmente prescritte vanno assunte la prima volta e poi a distanza di una settimana o in altri intervalli di tempo indicati dallo specialista, la crema va applicata secondo indicazioni e per la durata prescritta. Non bisogna interrompere la terapia ai primi segni di miglioramento.

Come curare la candida maschile

Negli uomini la candidosi può essere spesso asintomatica. Ci si interroga sul da farsi solo quando la propria partner sessuale ha accusato i sintomi dell'infezione e una diagnosi dal suo ginecologo ah confermato la candida. A questo punto è necessario curarsi in due, con creme ed eventualmente, laddove il medico lo prescriva, con un antimicotico come il Fluconazolo. Se l'uomo presenta delle bollicine nella zona genitale si può applicare della crema antimicotica. L'importante è seguire con attenzione le prescrizioni del medico circa la dose dei farmaci da usare e la durata della terapia. Non bisogna né interrompere il trattamento al primo miglioramento, ma nemmeno proseguire ad oltranza. Inoltre sarebbe meglio astenersi dai rapporti sessuali durante la terapia o comunque usare sempre il profilattico per evitare di contagiarsi a vicenda nuovamente.

Come curare la candida in bocca

Se la candidosi colpisce la bocca si parla di mughetto. Interessa prevalentemente i neonati o gli audlti immunodepressi. Nelle sue fasi iniziali la candidosi orale può essere trattata con colluttori o soluzioni alcaline, come il bicarbonato di sodio. Se l'infezione persiste allora si procederà con farmaci a base di nistatina, miconazolo e clotrimazolo.

Candida cura naturale

Alcuni rimedi naturali possono essere utili sia per prevenire le recidive della candida sia per supportare la terapia farmacologica consigliata dal medico.

  • Probiotici: alcuni tipi di probiotici sono capaci di creare una barriera che impedisce la formazione dell'infezione
  • Aloe in gel: applicato sulla zona infetta riduce dolore e prurrito
  • Calendula: anche la calendula è in grado di alleviare i fastidiosi sintomi della candida
  • Tea tree oil: in olio puro svolge una potente azione antibatterica e antifungina.
  • Helonias: è una pianta della famiglia delle Liliaceae che viene largamente prescritta in omeopatia per combattere la candida femminile.

Candida farmaci

I farmaci generalmente prescritti per curare la candida sono a base di Clotrimazolo o Miconazolo, sotto forma di ovuli vaginali che vanno inseriti in vagina o crema. Laddove il ginecologo lo ritenesse opportuno potrebbe prescrivere anche compresse di Fluconazolo (Diflucan).

Ai farmaci va associato l'utilizzo di lavande vaginali e detergenti specifici.

Prodotti consigliati