Come conservare i farmaci in estate?

Farmaci in estate: attenzione alle alte temperature

L'esposizione al sole e le alte temperature del periodo estivo possono alterare le proprietà dei medicinali, infatti diventa necessario conoscere quali sono gli accorgimenti e le giuste regole per una corretta conservazione dei farmaci in casa o durante un viaggio.

L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) consiglia di assumere i farmaci con estrema cautela nel periodo estivo, perchè l'eccessivo caldo e la maggiore intensità dei raggi UV possono influire negativamente sull'integrità, la sicurezza e l'efficacia dei medicinali mettendo in pericolo il nostro stato di salute.

 

Come conservare i farmaci con il caldo?

Ecco una lista di consigli del tuo farmacista online per la corretta assunzione e conservazione dei farmaci in estate:

  1. Fare attenzione all'aspetto del medicinale e consultare il medico o il farmacista se il farmaco appare diverso dal solito con eventuali particelle solide in sospensione o sul fondo, una diversa colorazione, variazioni di consistenza e odore che possono essere conseguenze di un'alterazione;
  2. Preferire le forme farmaceutiche solide, se disponibili e in assenza di particolari controindicazioni (es. difficoltà di deglutizione), in quanto le formulazioni liquide, a causa della presenza dell'acqua, sono molto più sensibili alle alte temperature (termolabili);
  3. Rispettare le modalità di conservazione indicate nel foglietto illustrativo, se non dovessero essere specificate allora è consigliabile conservare il farmaco ad una temperatura inferiore ai 25° C in un luogo fresco e asciutto;
  4. Conservare in frigorifero i farmaci più sensibili al calore (es. vaccini, insulina, fermenti lattici, ecc) e usare una contenitore termico per il loro trasporto in caso di soggiorno fuori casa, in modo da evitare le possibili alterazioni per eccessiva esposizione a fonti di calore o sole diretto;
  5. Evitare l'uso di contenitori (portapillole) per la conservazione e il trasporto dei farmaci in quanto potrebbero surriscaldarsi o rilasciare sostanze nocive, infatti è preferibile estrarre ogni volta la dose necessaria del medicinale dal contenitore originale (blister, flacone, ecc);
  6. Non lasciare i farmaci per ore in auto dopo l'acquisto soprattutto se la temperatura all'interno dell'abitacolo è particolarmente calda, inoltre è utile utilizzare un apposito contenitore, su consiglio del farmacista, per la conservazione alla corretta temperatura dei medicinali di emergenza in auto;
  7. Tenere al riparo da fonti di calore ed umidità le strisce per test diagnostici (es. strisce reattive per l'automisurazione della glicemia, test di gravidanza, ecc) che rischiano di subire alterazioni e dare di conseguenza una lettura non corretta;
  8. I farmaci per la tiroide, i contraccettivi e altri medicinali a base di ormoni devono essere conservati in luoghi freschi e a temperatura costante perchè troppo sensibili alle variazioni termiche;
  9. Prima di esporsi al sole leggere attentamente il foglietto illustrativo dei farmaci (es. antibiotici, contraccettivi orali, sulfamidici, ecc) che potrebbero causare una reazione di fotosensibilizzazione con la comparsa di macchie o eritemi sulla pelle;
  10. Il caldo può provocare un'abbassamento dei valori della pressione arteriosa, quindi è consigliabile per i soggetti ipertesi o con altri problemi di carattere cardiovascolare di consultare il proprio medico per correggere il dosaggio dei farmaci nel periodo estivo.