Celiachia: cause, sintomi e rimedi

Celiachia: che cos'è?

La celiachia è una malattia dell'apparato digerente, di origine genetica, caratterizzata da un'infiammazione cronica all'intestino tenue a causa di una reazione di intolleranza al glutine, una proteina contenuta in molti cereali come frumento, orzo, segale, avena, farro e kamut. La celiachia è una malattia che può provocare danni permanenti se non viene diagnosticata e trattata in tempo.

 

Quali sono le cause della celiachia?

Nelle persone che soffrono di celiachia l'assunzione di alimenti contenenti glutine provoca una reazione immunitaria con un'alterazione a livello strutturale e funzionale delle cellule dei villi intestinali. Infatti l'organismo produce anticorpi che danneggiano i tessuti dell'intestino tenue con una riduzione delle capacità di assorbimento dei nutrienti da parte dell'intestino.

La celiachia è un disturbo prevalentemente ereditario che può interessare più membri della stessa famiglia. La celiachia si sviluppa a qualsiasi età e spesso può presentarsi per la prima volta dopo la gravidanza o il parto, un intervento chirurgico, un'infezione virale o un periodo di forte stress emotivo.

 

Come si manifesta la celiachia?

Nel caso dei bambini i primi sintomi della celiachia spesso si presentano nei primi mesi di vita, proprio nel momento in cui il neonato inizia a mangiare alimenti che contengono il glutine. I sintomi della malattia più comuni nei bambini sono dimagrimentodiarrea, vomito e gonfiore addominale. Il ridotto assorbimento delle sostanze nutritive e il forte dimagrimento possono mettere a rischio il corretto sviluppo cerebrale e fisico dei neonati.

Negli adulti i sintomi della celiachia sono meno specifici e variabili da persona a persona, inoltre il soggetto può presentare problemi gastrointestinali, come dissenteria e vomito, al momento dell'assunzione di alimenti contenenti glutine. La comparsa della malattia può essere accompagnata anche dallo sviluppo di particolari disturbi come anemia, irritabilità, debolezza, fragilità ossea, afte, dermatite e caduta dei capelli.

La malattia celiaca causa un malfunzionamento del processo di assorbimento delle sostanze nutritive da parte dell'intestino tenue, questa spiacevole condizione priva l'organismo delle sostanze necessarie per il corretto sviluppo e funzionamento degli organi. Se non viene trattata in modo adeguato, la celiachia può provocare lo sviluppo di complicazioni negli adulti come il linfoma intestinale e l'osteoporosi. Per la diagnosi della malattia è necessario controllare i livelli di anticorpi nel sangue ed effettuare una gastroscopia con biopsia dell'intestino tenue.

 

Come curare la celiachia?

Non esiste una cura definitiva per la celiachia, ma l'unico trattamento sicuro è l'eliminazione di alimenti e ingredienti contenenti glutine dalla propria dieta. Un'attenta alimentazione gluten free permette di curare efficacemente eventuali infiammazioni all'intestino tenue nel giro di qualche settimana, ma soprattutto serve a prevenire i sintomi della celiachia.

Evitare i cibi contenenti glutine non significa dover per forza rinunciare ad alimenti come pane, pasta, biscotti e dolci, ma esistono speciali preparati senza glutine adatti ai celiaci che potete consultare nell'apposita categoria alimenti senza glutine della farmacia online eFarma.it.

Prodotti consigliati