Alimenti aproteici, informazioni utili e curiosità

Gli alimenti aproteici sono degli alimenti speciali che sono indicati nei regimi alimentari di soggetti che hanno determinate patologie e che pertanto per problemi di salute sono obbligati a seguire una dieta particolare per evitare conseguenze negative sul proprio organismo. Sono particolarmente indicati nei casi di IRI (insufficienza renale cronica), morbo di Parkinson, epatopatie o aminoacideopatie metaboliche.

Questi alimenti sono caratterizzati dal basso contenuto di proteine e Sali minerali che permettono quindi di essere inseriti all’interno di regimi alimentari di chi ha problemi anche di digestione, di assorbimento, metabolizzazione o escrezioni di determinati alimenti o di alcune sostanze nutritive contenute in essi.

Gli alimenti aproteici sostituiscono i cibi a base di cereali regolarmente utilizzati, all’interno dei quali sono contenute delle proteine definite non nobili e che quindi l’organismo ne può fare anche a meno. Sono ugualmente gustosi e ricchi di sapori. In particolare l’azienda Aproten, specializzata nella vendita di alimenti aproteici, si è distinta fin dall’inizio per la qualità dei cibi proposti: dai numerosi formati di pasta ai biscotti, dagli snack per spuntini di metà pomeriggio o metà mattinata al pane bianco.

Inoltre nella nostra farmacia efarma.it vi proponiamo una vasta gamma di alimenti aproteici di varie marche tra le quali potrete scegliere quelli più adatti alle vostre esigenze salutari.

 

Cosa sapere sugli alimenti aproteici

Gli alimenti aproteici sono definiti come dei prodotti dietetici e rientrano negli alimenti a fini speciali. Infatti proprio per questo motivo possono essere consumati solo dopo aver consultato il parere di un medico specialista che li ha prescritti nella vostra terapia.

Questi alimenti, per essere definiti tali, devono contenere solo una percentuale di proteine compresa tra i valori dall’un per cento al due per cento. Inoltre secondo la legge in vigore su ogni prodotto deve essere presente un’etichetta nutrizionale che sia in grado di poter contenere tutti gli ingredienti che sono presenti all’interno. In questo modo viene garantita la trasparenza per i pazienti che vogliano valutare le concentrazioni degli zuccheri, degli acidi grassi, degli amminoacidi. Questa etichetta ha un valore importante perché permette al paziente di scegliere l’alimento più adatto alle proprie esigenze nutrizionali.

I benefici degli alimenti aproteici

Questi alimenti danno la possibilità a chi non può di sostituire quelle proteine definite a basso valore biologico, tra cui farine e cereali, con quelle di origine animale che riescono a soddisfare le esigenze del nostro organismo di ricevere amminoacidi.

E’ stato dimostrato quanto sia importante per un paziente cronico e con patologie prima descritte, seguire questo tipo di dieta. Infatti il rischio di decesso si è ridotto fino al 31% confermando che se si inizia questo nuovo regime alimentare proprio all’inizio della malattia, si allontana il rischio di dialisi per i malati di insufficienza renale cronica.

Prodotti consigliati